Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bambini incaricati di dare le istruzioni di sicurezza su aerei di linea

Istruzioni sicurezza a bordo

Uno dei problemi noti (ed irrisolti) nel mondo della sicurezza aerea e' riuscire ad ottenere l'attenzione dei passeggeri durante la presentazione delle istruzioni di sicurezza effettuata prima del decollo.

I passeggeri tendono infatti a non guardare tale presentazioni.  I motivi di questo comportamento sono stati a lungo studiati e sono i piu' diversi. Ad esempio, possiamo trovare il passeggero che (i)  si ritiene un viaggiatore frequente a cui non va insegnato nulla, (ii)  si ritiene un viaggiatore incompetente che non sarebbe comunque in grado di fare nulla, (iii) vorrebbe guardare molto attentamente ma non vuole sentirsi diverso e  si conforma alla massa, (iv) le trova semplicemente noiose e pensa di aver di meglio da fare, (v) ritiene che sia il personale di volo a doversi occupare della sua sicurezza, (vi) non vuole pensare per scaramanzia a "brutte cose", (vii) ritiene che le istruzioni siano completamente inutili perche'  tanto "se cade l'aereo si muore tutti".

L'utilizzo sempre piu' diffuso di video per la presentazione di sicurezza (negli aerei che sono dotati di schermi per i passeggeri)  ha aperto la possibilita' di usare nuove tecniche per attrarre l'attenzione.  Capita di vedere quindi, a seconda della compagnia con cui si vola, video di sicurezza con presentatori/presentatrici particolarmente attraenti, con animazioni in grafica computerizzata, con belle immagini dei luoghi di destinazione,…

Una delle ultime idee in ordine di tempo e' stata quella di far fare la presentazione di sicurezza a dei bambini.  Ed ha avuto una qualche diffusione. I simpatici video qui sotto illustrano alcuni esempi concernenti rispettivamente la compagnia aerea inglese Thomson Fly, la compagnia russa  Nordwind e la compagnia turca Pegasus.

Sembra funzionare. Come dice uno dei commenti degli utenti YouTube: "E' la prima volta nella mia vita che ho veramente ascoltato l'hostess".

In ogni caso, un breve consiglio: anche se non dovessero esserci bambini a farla, ascoltate lo stesso attentamente la presentazione di sicurezza. 

© 2011  Luca Chittaro, Nova100 – Il Sole 24 Ore