Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sicurezza del volo: l’app che rende facile indossare il giubbotto di salvataggio

03

In alcune situazioni di emergenza, un aereo di linea è costretto ad atterrare sull’acqua (ammaraggio). I rapporti internazionali illustrano diversi incidenti aerei in mare e l’Italia non è esclusa da tali eventi (anche con vittime, per esempio nel volo Bari-Gerba ammarato al largo della costa di Punta Raisi). Quando un aereo cade in mare, un fattore fondamentale per la sopravvivenza è che il passeggero sappia trovare, aprire, indossare ed usare correttamente il giubbotto di salvataggio. E lo faccia anche velocemente. Infatti,  le normative aeronautiche prescrivono che il giubbotto di salvataggio debba essere indossato dai passeggeri in meno di 25 secondi, senza bisogno di assistenza.

Sfortunatamente, i rapporti della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti, la maggior autorità governativa mondiale dell’aviazione, evidenziano che le tecniche attualmente utilizzate dalle compagnie aeree per istruire i passeggeri sulle procedure di sicurezza  – presentazione degli assistenti di volo e foglio di istruzioni nella tasca del sedile di fronte – sono scarsamente efficaci. In particolare, la grande maggioranza dei passeggeri non presta attenzione a tali fonti di informazione ed i test condotti sulla minoranza di passeggeri attenti rivelano comunque che il livello di comprensione delle istruzioni è insufficiente.

Per affrontare il problema in modo nuovo, il laboratorio che dirigo ha appena reso pubblica una app gratuita (Life Vest App) che insegna come indossare un giubbotto di salvataggio attraverso un gioco interattivo in cui si affronta l’ammaraggio in un’esperienza 3D. Abbiamo sviluppato l’app nell’ambito di un progetto di ricerca internazionale che studia l’utilizzo di tutti i nuovi media digitali per rivoluzionare le istruzioni di sicurezza fornite ai passeggeri dei voli di linea, al fine di renderle più coinvolgenti, semplici ed efficaci.

Life Vest App è scaricabile gratuitamente dall’indirizzo http://hcilab.uniud.it/lifevest  ed è disponibile per i principali smartphone e tablet (Android, Apple, Windows Mobile). Attraverso tre diversi livelli, l’utente interagisce con un passeggero virtuale per indossare il giubbotto di salvataggio correttamente e portarsi in salvo saltando dall’aereo. Il modello 3D nell’app è una riproduzione perfettamente fedele di un giubbotto di salvataggio usato da molte compagnie aeree. È anche possibile affrontare sfide contro il tempo e confrontare i risultati con quelli dei propri amici e altri utenti nel mondo.

Dei diversi prototipi per la sicurezza del volo che stiamo sperimentando, questo è il secondo che passa positivamente i test sugli utenti e viene perciò reso pubblico. Lo scorso Aprile, era stata la volta di una prima app (“Learn to Brace”, disponibile sia per computer che per cellulari all’indirizzo http://hcilab.uniud.it/brace ), che si concentra invece sulla posizione di sicurezza da mantenere durante un atterraggio di emergenza.